VALUTAZIONE DELLA PERSONALITÀ

La valutazione della personalità costituisce una misurazione delle strutture dinamiche non cognitive. Usare la definizione non cognitivo implica una caratterizzazione discutibile, in quanto anche le caratteristiche misurate dai test cognitivi costituiscono caratteristiche della personalità che risultano in interazione continua con le caratteristiche non cognitive.

Un tentativo di classificazione, relativo alle variabili misurate dai test di personalità (Nunnally, 1978) fa emergere specifici aspetti che fanno parte di essa:

– le caratteristiche che l’individuo rivela nell’interazione sociale, vale a dire se è timido, responsabile, sicuro di sé, ecc… e che costituiscono i tratti sociali;

– gli aspetti di personalità più interni rispetto ai precedenti che si individuano nelle motivazioni, bisogni e tendenze;

– le modalità personali con cui l’individuo tende a porsi nei confronti del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *